La mia migliore amica ha quattro zampe: come una gattina di tre mesi ha alleggerito il peso dei miei giorni

Negli ultimi anni si parla tanto di pet teraphy; di come, cioè, la semplice interazione tra animali e persone malate di tutte le età possa immediatamente migliorare l’umore di queste ultime. Io stessa ho sempre creduto nelle potenzialità di questa particolare quanto appagante terapia, senza, tuttavia, averla mai potuta sperimentare davvero. Almeno fino a due mesi fa. Lo scorso 4 Ottobre, infatti, è entrata nella mia casa – e nella mia vita – la piccola Dea, una dolcissima gattina di tre mesi con gli occhi vispi ed il manto di mille colori. Sin dai primi giorni, ha portato tantissima allegria, oltre a tanti cambiamenti, tutti in positivo, al mio umore ed alle mie abitudini. Rientrare a casa, nervosa e stressata, dopo otto lunghe ore di lavoro e trovarla davanti la porta che ti accoglie strusciandosi a te ed attivando il suo “motorino interno” per farti mille fusa, ti fa dimenticare in un attimo tutto lo stress accumulato. Averla vicino a me sul divano, nelle serate d’inverno, rende migliori e più calde le mie ore di relax e, soprattutto, i suoi occhioni dolci e l’amore che fin da subito ho provato per lei mi spinge, in qualche modo, a superare un po’ per volta alcuni dei limiti fisici che la mia disabilità mi impone. E’ lei, ad esempio, a scegliere la posizione che le è più comoda quando si accovaccia sulle mie gambe e spesso questo mi costringe a tenerle strette l’una accanto all’altra per non farla cadere, pur sapendo che questo movimento implica per me l’utilizzo dei muscoli delle anche, che sono soliti essere rigidi e provocarmi dolore se stimolati. Inoltre, provvedere al meglio ai suoi bisogni – darle da mangiare, pulirle la lettiera e le zampette, mi porta a stare in piedi e dovermi piegare verso il basso molte più volte di quante in realtà non farei; con il risultato di esercitarmi nei piegamenti proprio come se andassi in palestra.  Dea è anche un “gatto da riporto”: ama riconsegnarmi la pallina quando gliela tiro e, per fare mezz’ora di gioco, è necessario che mi alzi a riprenderla almeno trenta volte. Da quando stiamo insieme, io non lascio mai lei ma, soprattutto, lei non lascia mai me: si accorge se sto male e, quando piango, si avvicina per leccare le mie lacrime. Ha cambiato la mia vita e la mia quotidianità in un attimo, ed in un modo che non credevo fosse possibile. E’ la mia migliore terapista, il mio migliore antidepressivo, la mia migliore amica a quattro zampe. Nessun graffio al divano e nessun pelo lasciato sui miei vestiti potranno essere mai considerati aspetti abbastanza negativi da farmi pentire di averle aperto casa: un pelosetto a quattro zampe può migliorare la vita di tutti e tutti dovrebbero averne con sé, forse, però, ad anziani e disabili, spesso soli ed un po’ abbattuti, la loro presenza può davvero, più che in altri casi, cambiare la vita.

Flora Iannaci
Prodotti più venduti
- € 12,08
€ 120,78 - € 12,08

€ 120,78 € 108,70

- € 4,64
€ 46,36 - € 4,64

€ 46,36 € 41,72

- € 5,12
€ 51,24 - € 5,12

€ 51,24 € 46,12

- € 6,22
€ 62,22 - € 6,22

€ 62,22 € 56,00

- € 1.152,32
€ 1.672,32 - € 1.152,32

€ 1.672,32 € 520,00

- € 11,96
€ 119,60 - € 11,96

€ 119,60 € 107,64

Flora Iannaci

AUTORE:
Flora Iannaci

Nata e cresciuta in Sicilia, nel 2017 si è laureata in Lingue e Culture Europee, Euroamericane ed Orientali all’Università di Catania. Amore e aspirazioni professionali l’hanno portata a Modena, dove oggi vive e studia Traduzione Specialistica. Una paralisi cerebrale ostacola i suoi movimenti, ma mai la corsa verso i suoi obiettivi.

Iscriviti alla nostra newsletter