Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Il mondo più accessibile grazie alla tecnologia


Com’è possibile, nell’epoca delle super innovazioni, che ci sia ancora qualcuno che si veda limitata la possibilità di muoversi in tutta tranquillità e autonomia?


Purtroppo, in grosse zone dell’Italia è ancora così. E il futuro non si prospetta migliore: se non verrà creata una valida strategia ci ritroveremo fra quarant’anni con il 25% in più di persone con disabilità che non riusciranno a spostarsi facilmente (dati ISTAT).


Le soluzioni offerte in campo sono molte, ma poche attuate con criterio. Quello che per la maggior parte delle persone è scontato, per alcuni non lo è: usare i servizi pubblici essenziali in un ristorante sprovvisto di toilette apposita o rampa mobile per accedervi, fare utilizzo di un mezzo pubblico affollato e trovare la postazione abilitata a carrozzina maltenuta, decidere di partire per un viaggio di cui non si conosce bene i luoghi accessibili. 

Spesso e volentieri, si finisce per rinunciare allo spostamento. O per i più temerari che decidono di muoversi, la scelta più facile rimane quella dell’utilizzo di una vettura con conducente e/o accompagnatore: ovviamente un trasporto più costoso rispetto ai classici mezzi pubblici. 

Per non parlare dei posti macchina riservati a persone con disabilità occupati quotidianamente da macchine o motorini indisturbati: spesso, dunque, si preferisce la tranquillità dei posti conosciuti, senza decidersi per un viaggio o un’attività più lontana dove non si ha dimestichezza.


Un passo per conoscere i luoghi accessibili grazie a Google Maps


Si sa: con la tecnologia si sta facendo passi da giganti. Eppure, la più grande difficoltà per chi è limitato nello spostamento è sentirsi libero di decidere di affrontare un viaggio verso una meta sconosciuta. Spesso i terreni non sono idonei per le carrozzine anche più motorizzate, o il dislivello non permette di accedere ai luoghi turistici più visitati. 


Google in questo si è portato avanti, cercando una soluzione per chi ha bisogno di essere rassicurato sulla possibilità di visitare una spiaggia, un locale, un’attrazione turistica: Gli utenti che ne fanno utilizzo potranno controllare se il luogo che intendono visitare offre la possibilità di un ingresso accessibile, rampe mobili idonee, servizi igienici adeguati, posti a sedere esclusivi, parcheggio riservato. 

I luoghi riservati a persone con disabilità che dispongono di tali servizi saranno indicati con la classica icona con sedia a rotelle per essere più facilmente distinguibili. 

Questo è stato possibile grazie alla collaborazione di oltre 100 milioni di guide locali, che hanno fornito più di 500 milioni di informazioni sui luoghi turistici da visitare. Inoltre, gli utenti stessi possono contribuire fornendo aggiornamenti sui posti che garantiscono servizi adeguati o hanno un parcheggio accessibile a chi è in sedia a rotelle. 


Al momento, il servizio offerto è presente solamente in Australia, USA, Regno Unito e Giappone, ma Google ha promesso che il rilascio sarà presto garantito anche per altri paesi nel mondo compresa l’Italia. Dunque, attendiamo fiduciosi. 


Abbattere le barriere con ATTO Scooter 

Per tutte le volte che te o un tuo familiare avete dovuto rinunciare ad un viaggio o uno spostamento verso un luogo non conosciuto, noi di DisabiliAbili ci siamo chiesti come coniugare la libertà di muoversi con la difficoltà dello spostamento. 


Autosufficienza e disabilità sono spesso concetti difficili da mettere insieme, ma ATTO scooter ci riesce alla perfezione: questo veicolo elettrico può essere il tuo miglior compagno di viaggio per la sua capacità di trasformarsi in un comodo trolley trasportabile, diverso da tutti gli scooter pieghevoli.

Ha la capacità di garantire tutti i requisiti di accessibilità: con più di 20 km di autonomia, arriva fino a 6 km /h di velocità. La versione SPORT, invece, ti permette di raggiungere i 10 km/h e 30 km di autosufficienza. 


Questo scooter elettrico pieghevole è stato pensato proprio per concederti la possibilità di visitare luoghi fino ad oggi irraggiungibili in autonomia: attraversa terreni più scivolosi o scoscesi grazie alla pedana rivestita con materiale anti scivolo. 

Lo scooter ATTO abbatte il concetto di disabilità inteso come ostacolo nel movimento: ti porta ovunque, viene con te ovunque, ti permette di goderti la compagnia e di vivere le tue passioni.