Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Voi sapete cos’è il CMV?

Voi sapete cos’è il CMV?

Se non lo sapete, non c’è problema siete in buona compagnia, la maggior parte delle persone e, in questo caso donne, non sa di cosa si sta parlando, ma se siete donne, forse, dovreste saperlo. Il Citomegalovirus umano (CMV) rappresenta una seria minaccia per le donne in gravidanza perché se la madre dovesse trasmettere il virus al proprio feto, il CMV può causare una grave malattia, ma incredibilmente, stando una statistica, solo una donna su cinque sa dell'esistenza di questo virus e questo, indipendentemente dall'aver già avuto una figlio o meno. Senza annoiarvi con le percentuali, la non conoscenza di tale virus è a livello mondiale, non solo qua in Italia, ma pochissimi sanno cosa sia. L’infezione da CMV, acquisita dopo la nascita, è un’infezione asintomatica e largamente diffusa in età infantile e dopo il primo anno di vita, circa il 40% dei bambini ha contratto l’infezione, ma elimina il CMV con le urine o con la saliva per periodi anche molto lunghi. La particolarità di questo virus è che i bambini, in questo caso, stanno benissimo e non c’è alcun rischio correlato per la loro salute, sia immediato, ma anche a distanza di tempo. È anche per questo motivo che le persone ignorano un virus simile. L’unico periodo critico per la salute dei bambini rimane pertanto la trasmissione del virus durante la gravidanza ed in particolare durante il primo trimestre di gestazione. Uno degli studi condotti dimostra come nelle donne in età feconda in gravidanza il contatto stretto con i bambini piccoli potrebbe determinare il CMV. Infatti, una delle misure preventive da mettere in pratica è il semplice e al tempo stesso accurato lavaggio delle mani prima e dopo l’accudimento dei bambini, il non condividere con loro il cibo ed evitare di baciarli sulla bocca o in prossimità. E voi? sapevate di questo virus?.

Alessandro Cavernicoli