I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Le tende italiane che depurano l'aria sfruttando il sole

Una tenda dotata di vita propria che come una pianta può eliminare l'aria dall'anidride carbonica e restituire ossigeno. Sembra un'idea presa da qualche film fantascientifico, un prodotto destinato al futuro e invece un dispositivo del genere c'è già. Si chiama Photo.Synth.Etica ed è stato realizzato dall'ecoLogicStudio, studio di design londinese fondato da due italiani, Marco Poletto ed Elisa Pasquero.

Come funziona

Grazie all'impiego di microalghe, una volta posta sulle facciate degli edifici questa tenda hi-tech è in grado di eliminare un chilogrammo di CO2 al giorno, praticamente come 20 alberi. Un enorme foresta biologica formata da microroganismi che, come in natura, sfruttano l'energia solare per realizzare la fotosintesi, l'enorme motore che ogni giorno ossigena il nostro pianeta. Il funzionamento è semplice ma ingegnoso: l'aria inquinata entra nella tenda dal basso e pian piano sale verso l'alto incontrando i cianobatteri, gli organismi acquatici responsabili della maggior produzione di ossigeno a livello globale. Sono loro a realizzare la magia: catturano le sostanze nocive e restituiscono aria pulita utilizzando solamente i raggi solari.

Come sono fatte

Al momento Photo.Synth.Etica è composta da moduli di 2x7 metri applicabili sulle facciate di ogni edificio, non importa se vecchi o nuovi: le strutture sono molto leggere e non gravano sulla loro statica. A livello estetico appaiono come delle coperture in plastica semitrasparente con delle strisce verdi che le percorrono. Ogni modulo di Photo.Synth.Etica infatti è composto da due strati di bioplasticaattraversati da una sorta di tasche in cui sono inserite le microalghe e la gelatina biologica che gli permette di sopravvivere. Come dei canali, le tasche permettono il passaggio delle microalghe e quindi di regolare la loro azione e la loro concentrazione per adattarne l'azione benefica ai diversi microclimi o al livello di inquinamento circostante. 

Quanto costano

Oltre alla funzione, un altro punto di forza della tenda biologica è il prezzo. A seconda della complessità del sistema e del materiale usato, la tenda biologica costa tra i 300 e i duemila euro al metro quadrato ma Poletto e Pasquero stanno già studiando soluzioni più economiche. In più i materiali di scarto prodotti dall'attività delle microalghe possono essere rivenduti per realizzare tessuti sostenibili, bioplastiche o la cellulosa microbica usata per imballaggi alimentari. E così anche l'economia circolare è servita.(di Alessio Lana)

 

Fonte:  https://www.corriere.it/tecnologia/19_aprile_30/tende-italiane-che-depurano-aria-sfruttando-sole-07bc7ca8-6b2a-11e9-b649-7d1d9c425e48.shtml