Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

John e l’incredibile intervento alla colonna vertebrale che gli ha salvato la vita

03/01/2019 - AUTORE: Redazione DA

John oggi ha 19 anni e vive a New York. La sua schiena ha cominciato a piegarsi su due curve quando aveva cinque anni. Da allora ha vissuto con una grave e dolorosa scoliosi che gli ha deformato la schiena come fosse un punto interrogativo. Oggi però può finalmente reggersi in piedi e camminare grazie a un intervento chirurgico correttivo durato 13 ore eseguito al New York Presbyterian Hospital, nel corso del quale i medici gli hanno tirato e raddrizzato la colonna vertebrale. La sua storia di resilienza e riscatto è stata raccontata dal Daily Mail
18 operazioni per stabilizzare la schiena
Dall’età di 5 anni John ha subito 18 interventi chirurgici, all’incirca uno ogni sei mesi, per riuscire a contrastare i cambiamenti della colonna vertebrale. Tra un’operazione e l’altra John ha sempre dovuto indossare una speciale tuta di plastica per poter avere un po’ di mobilità e camminare. Purtroppo però , con la pubertà, la contorsione della colonna vertebrale ha subito un’accelerazione.
Scoliosi e cifosi insieme
John ha due tipi di anomalie spinali: la scoliosi e la cifosi. La scoliosi, la più comune fra le due, causa la curvatura della colonna vertebrale a forma di S, da un lato all’altro. La cifosi, rara nei giovani e più comune tra gli anziani, è la classica gobba, quando la colonna vertebrale assume la forma a C. Entrambe le malformazioni stavano procedendo in tandem, spingendo e tirando la colonna vertebrale. Per limitare il più possibile l’avanzamento della deformazione John doveva indossare un tutore molto restrittivo per 18 ore al giorno («era caldo e mi dava prurito, odiavo indossarlo» ha raccontato il ragazzo alla newsletter dell’ospedale). La mamma ricorda: «mi chiedeva sempre, posso toglierlo?”». A John il tutore non piaceva, ma per forza di cose era resiliente e si è abituato anche alla compressione del tutore e al dolore delle sue ossa contorte. Non ha rinunciato neppure allo sport anche se man mano che cresceva diventava sempre più difficile praticarlo. […]
di Cristina Marrone
Fonte: https://www.corriere.it/salute/reumatologia/cards/john-l-incredibile-intervento-colonna-vertebrale-che-ha-salvato-vita/prima-il-complesso-intervento-chirurgico_principale.shtml