Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Cro system: una terapia indolore per aiutare chi è affetto da patologie neurologiche.

25/11/2018 - AUTORE: Flora Iannaci

Si chiama “Cro system” ed è un’invenzione tutta italiana, ancora conosciuta da un numero sorprendentemente ristretto di persone, sebbene non sia nemmeno troppo recente.
Si tratta di un macchinario alle cui estremità sono poste delle piccole sfere vibranti che, se applicate su un singolo gruppo muscolare del paziente, (scelto secondo criteri specifici da un fisioterapista adeguatamente formato) seguendo uno specifico protocollo, stimolano la comunicazione neurologica tra quello specifico gruppo muscolare ed il sistema nervoso centrale. Il suo inventore è il neurofisiologo italiano Guido Maria Filippi, professore associato presso l’Università La Sapienza di Roma. Dai suoi studi sulla fisiologia umana effettuati durante lo scorso decennio, è emerso che questa leggera vibrazione meccanica è in grado di indurre fenomeni di plasticità nervosa, aumentando la capacità di controllo motorio nel sano, come nel paziente, sia ortopedico che neurologico. Il trattamento prevede l’applicazione del macchinario sulla superficie del muscolo da trattare per mezz’ora al giorno, per tre giorni consecutivi e con una pausa di un minuto ogni dieci. Gli effetti benefici sono variabili ed influenzati da diversi fattori, quali ad esempio:
-L’età del paziente (nella primissima infanzia e nell’infanzia in generale, la risposta è statisticamente maggiore che nell’adulto).
- Il gruppo muscolare trattato (alcuni gruppi hanno una risposta sorprendente, altri quasi nulla).
- Il tipo di patologia (se è stabile i risultati potranno essere maggiori rispetto ad una che muta nel tempo). Il Crosystem non restituisce le abilità perse, ma potenzia piuttosto quanto rimasto sano; ragion per cui si raggiungerà un massimo oltre cui non si può andare. Ecco quindi che, non raramente, se il primo ciclo ottiene un risultato pari a 10 (numero arbitrario), un secondo ciclo non produrrà un risultato pari a 20, ma magari pari a 11 o 12 o 15.
Ciononostante, la brevità dei tempi di applicazione, la sua non invasività e la totale assenza di effetti collaterali, invoglia a sottoporre al trattamento anche bambini molto piccoli e poco collaborativi, o adulti che hanno già completato gran parte di un lungo percorso chirurgico e riabilitativo senza la paura che tale trattamento possa far loro perdere gli effetti benefici finora ottenuti. Le vibrazioni si sono rivelate terapeutiche sia nei casi di ipertonia (eccessiva rigidità dei muscoli), sia nei casi di ipotonia (eccessiva flaccidità dei muscoli e scarso controllo degli stessi); poiché nel primo caso li rilassano, mentre nel secondo hanno un effetto di potenziamento.
Tra le patologie sulle quali si sono avuti maggiori effetti positivi vi sono: Ictus, Ischemia, Paralisi Cerebrale Infantile, Paralisi di Bell, Piede Cadente e Lesione dello SPE, Sclerosi Multipla.                                             
L’unico neo sembra essere dunque che, ad oggi, tale terapia è a pagamento e che non in tutte le regioni italiane sono ancora presenti centri autorizzati ad effettuarla. Ciò fa sì che le liste d’attesa per prendere parte ad una sessione di tre sedute siano parecchio lunghe ed implichino, per molte famiglie, una spesa ulteriore per un pernottamento fuori casa di almeno due notti. Ciononostante, la prevalenza degli effetti positivi nella stragrande maggioranza dei pazienti finora trattati, sta facendo sì che gruppi di pazienti interessati si uniscano in una colletta per l’acquisto di un macchinario (il cui costo è di euro 20.000) da offrire in uso ad uno degli operatori qualificati per garantire a se stessi o ai propri figli la sicura disponibilità del trattamento ogni qualvolta ne abbiano necessità. Speriamo che questo tam tam raggiunga e coinvolga sempre più regioni italiane, cosicché Cro system diventi sempre più accessibile a chiunque decida di provarlo.
Per maggiori informazioni: https://www.crosystem.it/
Elenco dei centri autorizzati: https://www.crosystem.it/centri-autorizzati/
Flora Iannaci