Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Cos’è la cannabis?

La Cannabis fa parte delle piante psicoattive che agiscono sul sistema nervoso centrale. Utilissima nel campo del dolore cronico, il suo principio attivo viene estratto dai due componenti principali, il THC (tetraidrocannabinolo) e il cannabinolo (CBN).

Viene utilizzata nel trattamento del dolore cronico. Naturalmente il suo utilizzo deve avvenire dietro prescrizione medica del centro del dolore più vicino a voi.

Vi verrà assegnato un numero con cui verrete chiamati e farete la prima visita. Quel numero vi rappresenterà sempre. Verrete chiamati periodicamente per riferire miglioramenti e/o peggioramenti.

I derivati principali della cannabis sono:

  1. Hashish
  2. Marijuana
  3. Olio di Hashish

La cannabis ha una tossicità diretta molto bassa. Non sono stati riscontrati casi di morte imputabili all'assunzione di cannabis, tuttavia, sono documentati incidenti stradali e sul lavoro mortali connessi all'abuso di cannabinoidi e simili. Il THC ha una capacità rapida di distribuirsi  nell’encefalo. Ha una grande capacità di sciogliersi nei grassi.

Se mischiato con sostanze radioattive ha evidenziato siti selettivi di cannabinoidi e ha dimostrato che questo recettore riesce a fare una mediazione tra effetto farmacologico e comportamentale dei cannabinoidi.

Tale densità è stata descritta nel cervelletto il quale è responsabile della capacità dell’orientamento spazio temporale dell’ individuo. Minore densità è stata rilevata nel tronco encefalico e nel corpo calloso. Vi è un elevata densità nel sistema motorio che spiegherebbe il miglioramento nelle funzioni motorie. Il miglioramento del sistema cognitivo e Mneumonico è dovuto alla presenza di recettori nell’ippocampo e nella corteccia celebrale.

Da cosa è costituita la Cannabis?

All’origine vi è una pianta indiana chiamata Cannabis Sativa. Sulla sommità vi sono le infiorescenze che contengono il principio attivo, è in particolare il Thc primo tra i due principi attivi primari contenuti nella pianta che agisce su malattie anche molto gravi. L’altezza varia da 1,5 a 6 metri. Ha una lunga radice a fittone e un fusto eretto o ramificato e con escrescenze resinose, angolate a volte cave, specialmente al di sopra del primo paio di foglie che sono picciolate e provviste di stipole palmate, hanno da 5 a 13 foglioline con punte fino a 10 cm e 1,5 di larghezza. Sono dette piante sia monoiche (produzione di scopo a uso alimentare) che dioche. I fiori maschili hanno 5 tepali alla base e 5 stami. I fiori femminili sono riuniti in gruppi di 2-6 alle ascelle di brattee formanti. Germina in primavera e fiorisce in estate.

Tipi di terapia e somministrazioni: il trattamento puo’ avvenire per via orale:

  1. Decotto vaporizzare e inalare
  2. Via Inalatoria usare il 10-20% della sostanza
  3. Olio di cannabis terapeutica 6 gocce su mollica di pane.

Utilizzate la cannabis solo se necessario e dietro prescrizione medica!!!!!

Giulia Capozzi