Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Alimentazione, integratori e tecniche che funzionano per trattare naturalmente l’ansia

Che cos’è l’ansia

L’ansia è un’emozione caratterizzata da uno stato spiacevole di tumulto interiore, spesso accompagnata da un comportamento nervoso come lo spostarsi avanti e indietro, disturbi somatici e ruminazione. L’ansia è diversa dalla paura, che è una risposta a una minaccia reale o percepita immediata, poiché si caratterizza come l’angoscia dell’aspettativa di una futura minaccia. L’ansia è una sensazione di disagio e preoccupazione, di solito generalizzata e sfocata come reazione eccessiva a una situazione che è soggettivamente vista come minacciosa.

Quali sono i sintomi dell’ansia

L’ansia è spesso accompagnata da tensione muscolare, irrequietezza, affaticamento e problemi di concentrazione.

Una persona che soffre di ansia interpreterà i segnali non minacciosi come minacciosi, mantenendo così uno stato inutilmente elevato di preoccupazione e di tensione psicofisica.

Dieta per l’ansia

Ci sono alcuni accorgimenti alimentari che possono aiutare nel trattamento dell’ansia. 

Evitare:

Zucchero e farine raffinate. Evitare i cibi ad alto indice glicemico poiché favoriscono l’ansia nell’organismo: mettono sotto stress il sistema ormonale favorendo l’innalzamento del cortisolo.

Caffeina e teina. Contengono caffeina e teina che aumentando i livelli di cortisolo favorendo l’ansia, da evitare.

Alcool. Può causare sintomi simili all’ansia e non è un modo positivo per gestire lo stress, da evitare.

Grassi idrogenati. Gli studi hanno osservato che questi grassi che si trovano in alcuni cibi spazzatura, come patatine fritte, merendine confezionate, cioccolate e caramelle, aumentano il rischio di depressione. Uno studio pubblicato su International Journal of Food Sciences and Nutrition, ha esaminato il cervello dei ratti scoprendo che il consumo prolungato di grassi trans causa i sintomi dell’ansia.

Glutine. Anche se non si ha necessariamente il morbo celiaco, moltissime persone hanno una intolleranza al glutine non diagnosticata che può presentarsi anche sotto forma di ansia o attacchi di panico. Secondo il portale specializzato Anxiety.org, una dieta senza glutine può aiutare a migliorare la salute mentale. In studio infatti si è riscontrato che le persone con sensibilità al glutine sono più inclini a ansia dopo aver consumato tali prodotti.

Favorire:

Pesce. Cercare di consumare pesce ricco di Omega 3 come salmone, sardine, alici, sgombro. Una metanalisi di 16 studi clinici, da poco pubblicata su JAMA Network Open, suggerisce che una supplementazione di acidi grassi polinsaturi (PUFA) Omega-3 potrebbe essere utile per il controllo degli stati d’ansia. Uno studio su soggetti depressi e con comorbità legate all’ansia ha rilevato in questi pazienti un basso livello di Omega 3 nel sangue.  In un altro studio una integrazione di Omega 3 ha ridotto infiammazione e stati d’ansia in studenti di medicina prima degli esami. Quindi consumare 2-3 volte a settimana pesce, qualora questo non sia possibile, può essere indicata un’integrazione di Omega 3.

Integratori per l’ansia  […]

Medicina Tradizionale Cinese e Ansia

L’ansia è spesso legata a una debolezza dello stomaco in medicina tradizionale cinese. Puoi probabilmente valutarlo tu stesso sentendo se il tuo diaframma è contratto (e quindi con effetti anche sulla digestione).

Per lavorare sugli aspetti più sottili legati all’ansia, può essere molto benefico praticare meditazione e vedere un agopuntore.

Se si ha bisogno di aiuto, magari è bene affidarsi ad uno psicoterapeuta che pratica bioenergetica.

Di Riccardo Lautizi

FONTE:  https://www.dionidream.com/ansia-integratori/