Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

E' importante non perdere di vista gli obiettivi

23/03/2018 - AUTORE: Pietro Marino

Le paralimpiadi, hanno mostrato imprese sportive incredibili per portatori di handicap. PyeongChang 2018 che si sono svolte dal 9 al 18 marzo. L’obiettivo del team italiano alle Paralimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018 era quello di migliorare i risultati di Sochi 2014, quando non si vinse alcuna medaglia. Obiettivo pienamente raggiunto. "Quelle di PyeongChang sono state delle vere Olimpiadi invernali. Un freddo incredibile e un clima davvero ostico tra vento e neve". I giochi a cinque cerchi di Torino, Vancouver e Sochi avevano climi più gradevoli", queste le parole di Matteo Anesi, oro olimpico a squadre all'ombra della Mole Antonelliana nel 2006 e ora tecnico federale, all'indomani della spedizione azzurra in Corea del Sud. Un pattinaggio capace di regalare enormi soddisfazioni al medagliere azzurro, I nostri azzurri sono stati davvero bravissimi. Una squadra giovane e affamata, tra quattro anni sarannoo ancora tra i protagonisti, ma il divario resta importante rispetto alle tradizioni di altri Paesi, come l'Olanda. La terza medaglia è arrivata grazie a Manuel Pozzerle che ha conquistato l’argento nello snowboard cross per atleti con disabilità agli arti superiori. Per quanto riguarda invece il para ice Hockey, nella partita con la Norvegia l’Italia si è imposta in una gara combattuta testa a testa e finita ai rigori. L’Italia termina dodicesima, alle spalle del Giappone, con dieci medaglie, di cui tre d’oro: un bilancio positivo, che cancella gli zero ori di Sochi e sancisce il raggiungimento dell’ambita doppia cifra nel numero di medaglie totali, che era mancata sia a Vancouver che a Sochi. E' importante non perdere di vista gli obiettivi e il focus per guardare con rinnovata fiducia alle prossime olimpiadi.

Piero