I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Roberto Bolle nudo, la sua mamma Santa subito. Petizione attivata da me

Buongiorno lettori di disabiliabili.net, lo so che oggi mi prenderete per pazza oppure, se donne, condividerete con me questa mia petizione dopo aver visto le foto di nudo integrale del noto ballerino di danza classica. La mamma di Roberto Bolle santa subito!! Rido come una sciocchina, ma lo sapete che amo ridere ed a volte una sana risata, allevia la tristezza di una vita sempre in salita ed in mezzo a continue prove per poter sopravvivere. Tornando a bomba, durante la Giselle di Mats Ek coreografo svedese, nella rappresentazione che si svolgeva al Teatro San Carlo di Napoli, fregandosene dei rigidi divieti imposti su richiesta del danzatore, un estimatore (un uomo? aiaiaiaiai... e rido di nuovo) ha fotografato con un telefonino le splendide forme del bravissimo danzatore. Un'esplosione virale in rete. Come dar torto? Qui ci si trova di fronte ad un Adone, un fascio di muscoli perfetti. Tutto messo al suo posto. Quasi il sogno di chi come me ama le forme perfette essendo un'esteta. Una primavera di Botticelli, una Primavera di Vivaldi, una scarica di adrenalina più unica che rara. Altro che defibrillatore. Se mai mi venisse un colpetto al cuore ricordatevelo non mi serve un defibrillatore ma una foto di Roberto Bolle nudo, magari due. Come dite perchè due? Per portare alla mia conoscenza anche il lato A pieno di muscoli e forme mirabolanti dato che il lato B l'ho già visto.Quando morire mettete la foto di Bolle  sulla mia lapide con l'epitaffio: per lui avrebbe vissuto per sempre. L'arte è arte diciamocelo pure ma Bolle è Bolle e a sedere scoperto o a schiena ingentilita da una camiciola, Bolle resta una divina rappresentazione di maschio italiano poi, sappiamo anche che ognuno ha i suoi gusti e potremmo non essere gradite ma, gli occhi si pasciono di ciò che vogliono e la mente fa ciò che vuole. No limits se non tocco che male faccio? Io intanto il principe azzurro l'ho già trovato.

Paola Maria Bevilacqua