Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Possibilità di detrazioni sui materassi antidecubito 

Chi ha determinate disabilità ha la possibilità di usufruire, giustamente e non è mai troppo, di alcune detrazioni. Ciò di cui voglio parlare oggi è come usufruire, se possibile, della detrazione sull’acquisto di materassi antidecubito, importante non solo per chi ha una disabilità permanente.

È questo un supporto e un ausilio a volte fondamentale, soprattutto se ci sono disabilità permanenti o temporanee che presuppongono una forzata degenza a letto per un periodo di tempo medio-lungo. Si sa che, in questi casi, la persona a letto può presentare quella che viene chiamata piaga da decubito, che, tra l’altro, è molto dolorosa e può creare anche problematiche importanti nella persona stessa.

Innanzitutto, vi dico che è possibile consultare la banca dati dispositivi medici per verificare se c’è il prodotto acquistato nella banca dati del Ministero, cliccando qui, accederete direttamente al link e dovrete compilare un breve e semplice modulo. In generale, sappiate comunque che sul sito del Ministero della salute, si trova un elenco degli ausili antidecubito come cuscini, materassi e le traverse antidecubito. Tutto questo per favorire al meglio la guarigione senza ulteriori complicazioni. Su come invece poter usufruire della detrazione fiscale e tutto ciò che ne segue come, soprattutto, la necessaria documentazione che si deve avere, è necessaria, ovviamente una prescrizione medica, anche se, è importante da far notare che l’Agenzia dell’Entrate ritiene sufficiente, in alternativa, una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, da mostrare se e su richiesta dell’ufficio, con la quale dev’essere attestata la necessità per la quale è stato acquistato l’ausilio, ma questa sottoscrizione della dichiarazione può non essere autenticata se accompagnata da copia del documento di identità. Naturalmente, dovrà essere presente la fattura o lo scontrino fiscale che deve riportare il codice fiscale della persona che ha sostenuto la spesa e di cui si richiede la detrazione.

Inoltre, per beneficiare della detrazione del 19%, il materasso antidecubito deve essere classificato “Dispositivo Medico di Classe 1” in conformità agli standard richiesti dalle Direttiva Europee 93/42/Cee, 90/385/Cee e 98/79/Ce e successive modifiche ed integrazioni. Essendoci moltissime tipologie diverse di materassi, vi consiglio di informarvi bene se per quello specifico modello poi sarà possibile fruire della detrazione prevista. Non comprate a scatola chiusa, mi raccomando.

Hanno comunque diritto a tali ausili i minorenni che necessitano di un intervento di prevenzione, cura e riabilitazione di un’invalidità permanente, gli invalidi civili, chi ha presentato domanda di invalidità ed è in attesa dell’accertamento, chi è affetto da grave patologia che obbliga all’allettamento e i malati terminali.

Alessandro Cavernicoli