Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Gli esperti dicono che contribuiscono alla salute di occhi, cuore, vasi sanguigni

Da dove nasce l’errata convinzione che le uova facciano male alla salute?

L'uovo è un alimento consumabile direttamente o come ingrediente in numerosi piatti delle cucine di tutto il mondo. Il più utilizzato è l'uovo di gallina, ma si consumano anche le uova di altri volatili: quaglia, anatra, oca, struzzo, eccetera. La ricerca scientifica ha stabilito che l’introduzione di colesterolo con gli alimenti non altera in modo significativo il tasso di colesterolo nel sangue, come invece avviene con l’introduzione dei grassi saturi contenuti nelle merendine, nei cibi “spazzatura”. In tutti gli studi più recenti non è stato constatato alcun aumento del rischio d’infarto o di ictus dovuto al consumo di uova. In una pubblicazione che ha raccolto due grandi studi prospettici con oltre 37.000 uomini e 80.000 donne entrambi sani, è stato testato l’eventuale aumento di infarto e ictus con l’aumento del consumo di uova. Le uova sono un alimento molto sano che ci fornisce proteine di qualità. Possiamo tranquillamente usarle per cene veloci e sono anche un’ottima opzione per la colazione. Consigliate quelle biologiche, perché sono deposte da galline allevate all'aperto e alimentate con mangimi biologici e No OGM. Un' ampia scelta di prodotti naturali, sani e biologici. Eco sostenibile. Le uova, aiutano a regolare l’assunzione dei grassi e dei carboidrati e secondo molti medici contribuiscono alla salute di occhi, cuore, vasi sanguigni. Inoltre, contengono vitamina A, la riboflavina, l’acido folico (e dunque sono importanti in gravidanza), le vitamine B6 e 12, la colina, ferro, calcio, fosforo e potassio. Potenziano le performance cerebrali e vengono smaltite in sole due ore contro le tre necessarie a una porzione di carne, grazie al loro prezioso contenuto. E’ uno dei pochi alimenti in grado di fornire direttamente all'organismo e in forma pienamente assimilabile la vitamina D. Per prevenire il rischio da salmonella è preferibile consumare uova cotte: la cottura, infatti, riduce la carica batterica, non solo nelle uova, ma in tutti gli alimenti. 

Ma se si ha la necessità di usarle crude?  I fattori che possono influire sulla qualità o meno delle uova crude e lavare il guscio non serve, ma anzi può aumentare il rischio di contaminazione. Ma allora come possiamo fare per consumare le uova crude in sicurezza? Per prima cosa, è consigliato l’utilizzo esclusivo di UOVA FRESCHE o categoria “A”. Attenzione durante l’acquisto delle uova e verificate che il guscio sia integro. Conservate le uova in frigo, nell'apposito spazio riservato, mantenendole all'interno della loro confezione (e non sfuse); il freddo è un buon metodo per frenare lo sviluppo dei batteri. Non fate entrare le uova in contatto con altri alimenti, sia crudi che cotti. Dopo aver manipolato le uova, è fondamentale lavare le mani con acqua e sapone e asciugarle con carta usa e getta, precisare, però, che tutta la filiera delle uova, in Italia, è soggetta a rigorosi controlli: quindi, le uova che si acquistano presso i supermercati provengono da produttori controllati e si cerca di garantire costantemente elevati standard di sicurezza.

Piero D.M.