I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Rovigo non è una città per disabili

 Agli sgoccioli dalle elezioni comunali un rodigino pone una questione su una problematica a lui cara e che ciclicamente si ripresenta: i parcheggi per i disabili occupati da chi non è disabile. Lui è Sebastiano Sferrazzo, è stato formatore dei volontari dell’Associazione italiana sclerosi multipla e già nel 2011 aveva sollevato un polverone denunciando l’inciviltà delle persone che, con noncuranza, lasciavano la propria vettura in un posto riservato ai portatori di handicap. Ma cosa è cambiato da allora? “Il problema esiste ancora ed è ignorato: i parcheggi sono sempre e sistematicamente occupati da chi non ne ha diritto”. Secondo Sferrazzo la polizia municipale non fa abbastanza per contrastare il fenomeno che sta prendendo pieghe preoccupanti.

Basta recarsi alla farmacia di San Bortolo dove ci sono alcuni posti sempre perennemente occupati, idem a La Fattoria”. Proprio lì, dopo aver fatto alcune segnalazioni, Sferrazzo si sarebbe sentito dire che si tratta di una proprietà privata in cui non vi sarebbero molti “margini di manovra” e, in caso di contravvenzione, la persona multata vincerebbe il ricorso. In realtà, fonti della polizia anche di altri comuni che hanno situazioni analoghe, fanno sapere che si tratta di un’area privata ad uso pubblico e quindi valgono le stesse regole del codice della strada. Poi, il fatto che le forze a disposizione del comando non sono molte e che si predilige il centro storico della città rispetto alle zone limitrofe è legato all’organico che attende da tempo di essere potenziato. “Discorso diverso la Cittadella dell’Ulss 5 Polesana - spiega Sferrazzo - nel lotto posto a sinistra c’è la perenne occupazione delle macchine dei dipendenti”. 
Viene denunciata insomma una situazione molto difficile e pesante per chi ha un handicap fino ad arrivare al paradosso di ritrovarsi un cassonetto dell’immondizia.

Fonte:
https://www.rovigooggi.it/n/83944/2019-01-16/ci-risiamo-nessun-rispetto-per-i-disabili