Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Ecco il bando Sensuability & Comics

Disegnatori, amanti ed appassionati di fumetti questo articolo fa per voi. Dal 25 ottobre 2019 fino al 15 gennaio 2020 sono aperte le iscrizioni per partecipare alla seconda edizione del concorso nazionale di fumetti “Sensuability & Comics”.

Con il motto “Francamente me ne infischio!” (frase celebre presa dal film “Via col Vento”) la sfida e il tema di quest’anno riguarda gli stereotipi sulla disabilità e la sessualità inteso come piacersi, essere sensuali, vivere la sessualità senza pregiudizi e senza l’ossessione di una vana e vacua perfezione. Disabilità che purtroppo ancora oggi spaventa ed è piena di ipocrisie e pregiudizi per la mancata e scarsa conoscenza. Si vuole proporre e ribadire infatti attraverso questo concorso un nuovo modo di approcciarsi alla disabilità in modo leggero e adatto a tutti, ma non per questo meno rigoroso nei contenuti attraverso l’unione di due forme d’arte tra le più conosciute: fumetto e cinema. 

E come? Ridisegnando ed evidenziando come un corpo ritenuto “imperfetto”, ma non per questo sensuale possa raccontare la bellezza della diversità nelle scene romantiche, erotiche o sensuali di film che hanno fatto la storia del cinema o che hanno un particolare significato per i disegnatori che vorranno partecipare. Rielaborare le scene di film famosi attraverso un’illustrazione o un fumetto infatti vuol dire non solo mettersi in gioco, ma capire e rendere fruibile a tutti un argomento come quello della disabilità basato ancora su certi stereotipi oramai da cancellare per sempre.

Le persone con disabilità sono spesso e al tempo stesso sia vittime che supereroi, ma è molto difficile trovare scene di vita quotidiane che comprendano anche la sessualità, che invece dovrebbe essere per tutti senza distinzioni un qualcosa di normale.

Dopo il successo della prima edizione, si è deciso di riproporre una seconda edizione con lo scopo di contribuire ad un miglioramento della condizione di una persona disabile attraverso una migliore e maggior comprensione di cosa sia la disabilità, mediante il linguaggio fumettistico, adatto anche ai più piccoli. Bambini che sono il futuro e che da loro e per loro dovrebbe esserci un nuovo modo di approcciarsi alla disabilità, sia che sono essi stessi disabili che non.  

Da un minimo di 16 anni d’età (per i minorenni ovviamente ci vorrà il consenso dei genitori), tutti possono partecipare, professionisti e non, esordienti e non che abitano e che lavorano in Italia, inviando un’illustrazione o un fumetto originale ed inedito. Proprio per dare a tutti la possibilità di partecipare, la partecipazione è gratuita e non verranno accettate opere proposte da case editrici o scuole di fumetto o persone che per l’opera proposta hanno già un finanziamento.

La giuria nominerà tre vincitori e la premiazione avverrà il 14 febbraio 2020 alla Casa del Cinema di Roma, in cui verranno mostrate per circa un mese i vari disegni dei partecipanti ed alcune tavole donate da disegnatori famosi. Il concorso sarà pubblicizzato oltre che sul sito web, sulla pagina Facebook e Instagram del progetto Sensuability (pertanto iscrivetevi ai vari social Sensuability & Comics del concorso).

Pertanto, se volete partecipare o conoscete qualcuno abile nel disegno, condividete questo articolo. Cliccando qui potete accedere al link del bando di concorso, in modo tale da avere più dettagli e ricavare ulteriori informazioni. 

Alessandro Cavernicoli