Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Regole per salvaguardare la salute di noi tutti

Evitare il contatto ravvicinato con persone, una distanza fisica di almeno 1 metro dagli altri, se questa distanza non può essere garantita, indossare una mascherina, regole ancora difficili da far rispettare, nei luoghi chiusi, in fila al supermercato si nota spesso persone che si avvicina senza rispettare la distanza dovuta, oppure camminare per strada le persone si avvicinano senza problemi anche meno di un metro e senza mascherina. Evitare abbracci e strette di mano, anche questi gesti si verificano per strada senza alcun rispetto delle regole per salvaguardare la salute di noi tutti. È fortemente raccomandato, in tutti i contatti sociali, di utilizzare protezioni delle vie respiratorie (mascherine) come misura aggiuntiva alle altre misure di protezione individuale igienico-sanitarie.  Le disposizioni fornite dal Governo italiano, che ha reso obbligatorio indossare le mascherine in ogni contesto in cui non si è certi di mantenere la distanza dalle altre persone. Non bisogna abbassare la guardia, lo abbiamo sempre detto, è una battaglia, il virus non se ne è andato, dà segnali diversi dal punto di vista clinico rispetto allo scorso inverno, è fondamentale l'uso della mascherina nei locali e in assembramenti, igienizzazione delle mani. I focolai hanno subito una decelerazione, poi hanno ripreso a crescere, molti importati dall'estero. Sul vaccino contro il coronavirus i ricercatori stanno facendo progressi ma "realisticamente" non sarà pronto e disponibile prima dell'inizio del 2021. Il lavaggio delle mani ha lo scopo di garantire un’adeguata pulizia e igiene delle mani attraverso un'azione meccanica. Per l’igiene delle mani è sufficiente il comune sapone. In assenza di acqua si può ricorrere ai cosiddetti igienizzanti per le mani a base alcolica. La crescita esponenziale nel numero di focolai adesso è allarmante. L'aspetto positivo è che sono , generalmente circoscritti nell'arco di una, massimo due settimane. Tramite  isolamento, le autorità sanitarie riescono a isolarli. Ognuno di noi deve considerarsi potenzialmente a rischio. All'aperto invece, dove la distanza di sicurezza è mantenuta, la mascherina non serve  ma se c'è movida , strade affollate allora la si tiene in tasca e si infila e poi la si toglie quando le condizioni lo rendono possibile.Siamo noi che dobbiamo fare la nostra parte, per evitare il diffondere del virus, evitiamo decisamente assembramenti , con la speranza di vincere presto questa battaglia epocale che la nostra generazione sta' vivendo.

 Piero D.M.