Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

L’accordo tra InfoCert (Tinexta Group) con la ASL Roma 1

In questo periodo di pandemia non ancora terminata, molte aziende, enti e d industrie si stanno sempre più informatizzando con lo scopo di fare in modo di agevolare il cosiddetto smart-working. Da qualche settimana, siamo alle prese con la campagna di vaccinazione che, si spera, dovrebbe migliorare la situazione. Forse non tutti conoscono “InfoCert (Tinexta Group)”, ma si tratta della più grande Autorità di Certificazione a livello europeo.

La InfoCert ha avviato una collaborazione con la ASL Roma 1, la prima azienda sanitaria italiana ad aver attivato questo servizio per digitalizzare la procedura di raccolta del consenso informato, obbligatoria, di tutti coloro che hanno aderito e aderiranno alla campagna vaccinale per debellare il coronavirus. Mediante tale accordo, tutto l’intero processo è stato digitalizzato attraverso una procedura semplice, veloce e priva di errori che avviene mediante il riconoscimento attraverso la propria tessera sanitaria e, una volta inseriti tutti i dati, la persona che vorrà vaccinarsi firmerà sul tablet dell’operatore che verranno immediatamente verificate dal sistema. Questo consente anche di snellire tutti quei passaggi lunghi e burocratici che determinano lunghe file e quindi possibilità di essere contagiati.

Tale soluzione è, per il momento, solo per la ASL Roma 1, ma si auspica che anche altre strutture non solo nel Lazio, ma anche nelle altre Regioni compiono questo tipo di passi e progetti al fine di informatizzare il più possibile, in modo tale che tutto possa avvenire in tempi rapidi e senza rischi di contatti con altre persone che possono pertanto determinare anche un contagio maggiore.

Alessandro Cavernicoli