Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Agosto: novità per la pensione di invalidità!

A causa del Coronavirus, molte situazioni sono cambiate e in peggio. Dai problemi di salute al lockdown, stiamo vivendo, chi più, chi meno un periodo di crisi economica molto forte. Per questo motivo, lo Stato ha approvato il cosiddetto Decreto Rilancio approvato dal Governo. Ci sono diverse novità che stanno emergendo ed una, proprio in questi giorni.

A partire proprio da questo mese, agosto 20200, un'importante novità riguarda la pensione di invalidità, a favore di tutte quelle persone, in stato di bisogno economico, ai quali sia stata riconosciuta una inabilità lavorativa totale del 100% e una permanente invalidità totale. Infatti, sarà possibile avere diritto ad una maggiorazione tutti gli invalidi civili totali, ciechi assoluti e sordomuti a partire dai 18 anni, invece che dai 60 anni, finora stabiliti. Un'importante svolta è questa è che va a ad abbassare ulteriormente l'età, già avvenuta nel 2001, quando si passò dai 70 ai 60 anni.

Per poter ottenere l'assegno di 651,51 euro, infatti, la Corte Costituzionale ha riconosciuto e stabilito che non si dovrà più aspettare i 60 anni, ma basta essere maggiorenni, invalidi civili, totalmente inabili al lavoro e con un reddito entro gli 8.469,63 euro per chi è solo ed un reddito entro i 14.447,42 per chi è coniugato.

Per avere un tale riconoscimento e per avere l’assegno di invalidità, la persona che rispetta i requisiti scritti sopra, deve inoltrare la domanda mediante il servizio denominato “Invalidità civile – Invio domanda di riconoscimento dei requisiti sanitari”.

Una volta che è stato accertata l'esattezza dei requisiti sanitari e amministrativi previsti, l'assegno verrà dato a partire dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda o, eccezionalmente, dalla data indicata dalle competenti commissioni sanitarie.

Alessandro Cavernicoli