Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Ecco il nuovo servizio informativo telefonico

Viviamo un periodo particolare ed una situazione difficile e dobbiamo cercare, come non mai, di evitare di mettere in pericolo sia noi stessi che gli altri. Da un pò di tempo, oramai, viviamo, per lo più, nelle nostre case e sono molte le informazioni che ci vengono date dai vari canali televisivi sia nazionali che locali. Con tutto ciò, purtroppo, sono anche molte le notizie false, le fake news, come vengono chiamate, pertanto dobbiamo stare molto attenti nel cercare di capire cosa sia vero e cosa non lo è.

Anche per questo motivo, in aiuto, è stato introdotto un nuovo servizio informatico telefonico che può e dev’essere usato dalle persone disabili per avere maggiori informazioni sulle varie disposizioni dei decreti che vengono attuati e poi modificati e aggiornati anche di giorno in giorno. Per decreto intendo, tra le altre cose, ad esempio, i permessi ex 104/92, i congedi, l’aumento dei permessi, la proroga di documenti di identità e le patenti di guida, l'assistenza domiciliare o le commissioni di invalidità. Tutte informazioni importanti, ma che spesso sono anche difficili da reperire in modo esatto ed esaustivo.

Il servizio telefonico 347.9494981, promosso dall’ANMIC, è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12 ed il martedì ed il giovedì anche dalle ore 15 alle ore 17.

Quello che è importante, indipendentemente se vorrete usufruire di questo servizio, è di informarvi bene, di non prendere la prima notizia che leggete o che vi arriva immediatamente buona al 100%, ma di capire se quello che avete letto o vi è stato detto è esatto, pertanto informatevi attraverso i TG nazionali, le rubriche informative, i canali ufficiali del governo, o anche i centri medici ufficiali nazionali, evitate il sentito dire, i messaggi su cellulari, siate accorti e soprattutto, anche quando la situazione comincerà a migliorare, continuate a stare a casa. E’ dura ed è dura per tutti, ma io credo che solo in questo modo se ne potrà uscire in tempi relativamente brevi.

Alessandro Cavernicoli