Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Iniziative importanti per la Disturbi Specifici dell’Apprendimento

La situazione di coronavirus che stiamo vivendo ci ha costretto, per un mese e mezzo circa a stare, per lo più, chiusi dentro le case, spesso isolati anche da parenti e amici. Ora che stiamo vivendo la cosiddetta fase 2, oltre a stare più attenti, in quanto il virus non è stato ancora debellato, sono sorti e sorgeranno diversi problemi, quello economico su tutti. Ma, a questi, se ne deve aggiungere uno, altrettanto importante per chi lo vive: mi riferisco a tutti quei problemi di salute sia quotidiana, ma anche dovuti all’età e a determinate problematiche e disabilità. Essendo tanti questi tipi di problemi e diversi fra di loro, è difficile capire, se, quanto e cosa il governo stia facendo; sicuramente e spero che non se ne dimenticherà. Per fortuna, però, ci sono diverse associazioni, persone ed enti che si stanno muovendo per garantire un supporto ed un aiuto, attraverso l’uso della tecnologia, visto che, al momento, non è consentito ancora un libero spostamento.

Volevo, pertanto, segnalare un nuovo ed importante aiuto non solo per tutte le persone che soffrono di Disturbi Specifici dell’Apprendimento, ma anche per le loro famiglie: lo SPORTELLO DI ASCOLTO AID. Attivo per tutti soci AID, ma non solo, attraverso una videochiamata mediante WhatsApp, è possibile usufruire di un servizio di consulenza gratuita e a distanza fino al 31 maggio (ora più che mai utile in questo periodo in cui siamo afflitti dal coronavirus), con il quale si potrà parlare in diretta con un esperto, un insegnante o un tecnico dell’associazione italiana Dislessia su temi specifici e calendarizzati. Tra questi temi, verrà messo soprattutto in risalto la didattica secondaria, il percorso universitario e le soluzioni e gli strumenti per come affrontare la scuola primaria, in quanto l’istruzione deve essere sempre alla base di tutte le persone, perché non solo dà cultura e possibilità, ma crea quelle relazioni sociali, importanti per l’essere umano. Allo sportello possono prenotarsi tutti scrivendo una e-mail a [email protected] indicando il tema dell'incontro ed il giorno scelto tra quelli indicati nel calendario ed indicando anche un numero di cellulare attivo, che servirà per poter essere videochiamati, mediante Whatsapp.

In particolare, la sezione di Roma dell'AID, molto attiva, promuove e propone, oltre alla videochiamata, anche una serie di servizi a distanza per supportare e garantire una migliore assistenza non solo ai ragazzi con Disturbi Specifici dell’Apprendimento, ma anche alle loro famiglie, in quanto, purtroppo troppo spesso, sono sole, non sanno come affrontare il problema e a chi rivolgersi, soprattutto considerando questo periodo. Tra i servizi promossi, c’è lo sportello di ascolto gratuito, sempre tramite WhatsApp e sempre fornito da insegnanti ed esperti, una serie di webinar gratuiti da seguire online e servizi di tutoraggio a distanza per le famiglie più disagiate fino al 31 maggio 2020, per le famiglie che produrranno la certificazione ISEE minore o uguale a 7.500,00 euro.

Vi lascio ora qualche link, così potete vedere se e a cosa, eventualmente, volete partecipare. 

Innanzitutto, cliccare qui per maggiori informazioni.

Riguardo la serie di webinar e per il calendario completo

Alessandro Cavernicoli