Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Spiegare la disabilità e la diversità ai bambini. Letture per l’infanzia

Quando si parla di disabilità, soprattutto se si ha a che fare con bambini, spesso la cosa migliore è spiegare con parole proprie, in modo semplice e chiaro la situazione. Ci sono però, casi in cui i libri possono venire in aiuto laddove il genitore o l’adulto, fatica a trovare il modo migliore per raccontare la disabilità ad un bambino. Fermo restando che, il più delle volte, questi libri meravigliosi servono agli adulti più che ai bambini, perché i più piccoli di solito si relazionano in maniera naturale e innocente, senza filtri, alla diversità dei coetanei, accettandola come una cosa ovvia, senza il giudizio, le preoccupazioni o le sovrastrutture e i timori che frenano noi adulti, come se parlare di disabilità fosse comunque tabù.Tra i libri più famosi, e consigliati sul tema delle differenze e unicità, troviamo:

- “Il pentolino di Antonino”, un testo delicato che affronta il tema della disabilità come ostacolo e come spinta alla riuscita.

Antonino trascina sempre dietro di sé il suo pentolino, non si sa molto bene perché. Dietro al pentolino si cela la diversità, l’handicap, che Antonino usa come scudo, ma che gli pesa... scoprirà poi come farla diventare una risorsa. Questa è una storia sul valore della differenza e sulla resilienza. Età di lettura: dai 3 anni.

Un’altra storia degna di nota è quella di Beatrice Alemagna:

-“I cinque malfatti”. Erano cinque, tutti diversi, cinque malfatti, ma un giorno arrivò il Perfetto e così il loro equilibrio viene scosso...

La diversità non è altro che un’identità allo specchio, la perfezione è soggettiva e sfuggente, in pratica non esiste in verità. Età di lettura dai 4 anni.

-“Mia sorella è un quadrifoglio” parla della sindrome di Down, narra una storia di amore fraterno e di accettazione, nata per far capire ai bambini che “in un prato ci sono molti fiori diversi, ma ogni tanto si possono trovare anche i quadrifogli, che non sono diversi ma speciali”. Età di lettura: dai 6 anni.

Al tema dell’autismo, invece sono dedicati diversi titoli e albi illustrati:

  • Martino piccolo lupo” è una storia universale e ha l'obiettivo di rivolgersi a tutti i bambini perché conoscere la “diversità”, l’Autismo in questo caso specifico, significa poterlo riconoscere con più facilità e non temerne l’incontro, migliorando quindi l’accoglienza di bambini affetti dal Disturbo e diffondendone la conoscenza affinché la diagnosi sia sempre più precoce.
  • Il mondo è anche di Tobias” un libro illustrato, che parla di autismo con insieme la forza e la delicatezza che solo una mamma può avere.

Alla sordità sono dedicati libri come:

  • Guarda Guarda” di Emanuela Nava è una storia di sguardi e di silenzi. I protagonisti, una giraffa e un ghepardo scoprono di poter condividere un pezzo di strada, un’emozione e un’amicizia senza dover per forza usare le parole. Età di lettura dai 3 anni.
  • “Laura” è un libro di Elfi Nijssen - Eline Van Lindenhunizen ed Clavis. Laura è una bambina speciale: ha problemi di udito. Giocare con gli altri bambini non è facile, se non senti bene... Età di lettura dai 4 anni.

Con protagonista non vedente possiamo ricordare il bellissimo e visivamente potente:

  • “Lucia” di Roger Olmos. Lucia è una bambina cieca e come tutti i bambini della sua età ogni mattina si sveglia, fa colazione ed esce di casa per andare a scuola... Età di lettura dai 5 anni.

Sul mutismo c’è sicuramente questo:

- “Maria e la stella” Una ragazza, muta dalla nascita, guida per i sentieri delle sue montagne una carovana di stranieri, alla ricerca di un re portatore di pace, appena nato al di là delle montagne. Un viaggio pieno di imprevisti, con uno straordinario finale.

Riguardo alla disabilità fisica, o prettamente motoria, ne ho selezionati alcuni tra i più significativi o dal messaggio semplice e immediato:

  • Felicottero” di Kim Crabeels e Marije Tolman affronta il tema con un taglio davvero inaspettato, “A Fenicottero manca una zampa, e alla zampa manca Fenicottero”. In una pozza dove le zampe e fenicotteri di confondono in una giungla fosforescente, quasi non ci si fa caso, ma è indubbio che lo sconsolato protagonista non sia della stessa idea... Età di lettura: dai 3 anni.
  • Mandy Topolina” è un libro della serie Peppa Pig. Peppa ha una nuova compagna di classe: si chiama Mandy, è bravissima a disegnare e usa una sedia a rotelle per muoversi... Età di lettura 3 anni.

Vorrei concludere questa breve carrellata di libri, non certo esaustiva, con due titoli a me cari, sulla diversità manifesta e non,  e che mia figlia treenne adora:

  •  “Elmer”. Elmer è la storia di un elefantino variopinto, che non è come gli altri, ma tutti gli vogliono bene non solo perché  è colorato, ma perché è lui, unico e speciale... Età di lettura: dai tre anni.
  • Il lupo che trovò un nuovo amico”. Un bel mattino giunge nel bosco uno strano, piccolo lupo: è divertente, sorprendente, ma anche un po’ invadente, maldestro, rompiscatole. Accettare il nuovo arrivato è molto più complicato del previsto... Età di lettura dai tre anni.

Fonti e ispirazioni:

http://www.scaffalebasso.it/libri-inclusivi-sulla-disabilita/

https://dito.areato.org

Samanta Crespi