Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Uno spuntino da mille benefici

La pianta del pistacchio ha portamento arbustivo e generalmente non supera l’altezza di cinque metri. Ha radici profonde, tronco contorto. Aromatici, gustosi e sfiziosi, i pistacchi sono semi apprezzati da tutti e ricchi di proprietà e benefici per la salute.  Ricchi di fibre, combattono anche la stitichezza. Siccome ricchi di potassio, i pistacchi aiutano a tenere sotto controllo la pressione alta, favorendo la vasodilatazione. I pistacchi abbassano il livello di colesterolo cattivo nel sangue. un alimento molto popolare nell'alimentazione del medio-oriente, dove la coltivazione del pistacchio ha avuto inizio, ma sappiamo anche che in Italia abbiamo la fortuna di custodirne una varietà davvero squisita e pregiata, che è rappresentata dai pistacchi di Bronte, in Sicilia. Sono inoltre una fonte importante di antiossidanti e di polifenoli che aiutano a proteggere il nostro organismo dai radicali liberi e dai processi di invecchiamento precoce. Ricordiamo che i pistacchi sono un alimento piuttosto calorico dato che soli 100 grammi apportano al nostro organismo ben 562 calorie. I grassi buoni presenti nei pistacchi sono considerati benefici per abbassare il colesterolo ma bisogna fare una certa attenzione alla tipologia di pistacchi da acquistare.  In vendita infatti rappresenta un prodotto con aggiunta di sale che potrebbe essere controindicato a chi soffre di ipertensione o contribuire alla pressione alta.  Si consiglia di acquistare soprattutto pistacchi non salati. Basta leggere gli ingredienti sulla confezione per orientarsi al meglio.  Oltre ad essere consumati direttamente si impiegano per la preparazione di altri alimenti, tra cui i gelati. In Italia viene coltivato con successo in Sicilia dove troviamo i rinomati pistacchi del Bronte, cittadina in provincia di Catania, dove hanno acquisito il marchio D.O.P. Questi frutti contengono una grande quantità di luteina e zeaxantina che sono gli unici carotenoidi presenti nella retina dell’occhio. Lo rivelano uno studio condotto all'Università di Vienna in Austria ed uno condotto a Washington. Uno studio rivela che, i pistacchi, tra tutti i tipi di frutta secca, sono tra quelli che contengono più antiossidanti. Uno studio italiano fornisce la prova che i componenti del pistacchio inibiscono la risposta infiammatoria delle cellule epiteliali intestinali. L'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) consiglia di mangiare non oltre 30 gr di pistacchi al giorno, che corrispondono a circa 49 pistacchi, da consumare preferibilmente come spuntino a metà mattina o nel pomeriggio. Questi sono solo alcuni dei tanti benefici.

Piero D.M.