Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Silvia Romano e la sua conversione all’Islam  

Lo scorso fine settimana abbiamo appreso con enorme gioia che la missionaria Silvia Romano, è stata liberata dopo due anni di prigionia.

Sorgono spontanee alcune domande; perché è stata liberata? Se si è pagato un riscatto e a quanto ammonta? Ma la domanda che mi sono posto e mi ha fatto incuriosire particolarmente è perché si è convertita all’Islam ed ha cambiato la propria identità?

Provo a dare una mia risposta a questa domanda.

Ipotizziamo per prima cosa, che sia stata inculcata dai rapinatori, ma stando alle proprie dichiarazioni è stata lei che ha voluto leggere il Corano e sin qui nulla di strano esiste la libertà di culto, ma quando una persona oltre a convertirsi cambia la propria identità, cambiando il suo nome da Silvia ad Aysha qualche perplessità in più sorge spontanea.

Mi chiedo come mai Silvia Romano è arrivata al punto di cambiare la propria identità? Cosa esplicitano nelle loro preghiere? Cosa inculcano ai fedeli?

Davvero un essere umano è disposto a cambiare la propria identità per seguire un Dio?

A mio avviso, sono delle domande che dovremmo porci per comprendere veramente cosa intendiamo con il concetto religione.

Perché crediamo a quello che ci ripetono delle persone che dicono di rappresentare Dio e non ragioniamo con il nostro intelletto?

Sono consapevole che codesto scritto susciterà molte polemiche, ma l’ho voluto scrivere per aprirci le meningi e riflettere.

Nele Vernuccio