Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

La Lega del Filo d’Oro: eccellenza marchigiana per persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali

Ho deciso di scrivere questo articolo perché da persona disabile (ho difficoltà a camminare per una paralisi celebrare infantile) quando vedo la pubblicità in televisione della Lega del Filo d’Oro, provo sempre tanta emozione ed essendo anche marchigiana, sono orgogliosa dell’esistenza di questo centro e vorrei farlo conoscere a tutti voi anche attraverso le mie parole.
L’Associazione nasce nel 1964 a Osimo (An), e il nome s'ispira al "filo prezioso che unisce le persone sordocieche con il mondo esterno".
Nel corso degli anni la Lega del Filo d'Oro è stata riconosciuta come “Unità speciale per sordociechi e pluriminorati psicosensoriali” e la sua struttura si basa, sia per bambini che per adulti sull’assistenza, educazione e riabilitazione fino all’ reinserimento nella famiglia e nella società di queste persone disabili.
La maggior parte delle persone che frequentano l’associazione hanno una minorazione visiva ed uditiva che può essere totale o parziale; mentre la pluriminorazione psicosensoriale si manifesta quando oltre alla sordità e alla cecità si aggiungono anche forme di disabilità a livello intellettivo e motorio.
La Lega del Filo d’Oro è convenzionata con la retta di degenza a carico dell’ASL di residenza e questo permette il ricovero di persone provenienti da tutta Italia e visto l’aumento delle richieste dei servizi
educativi-riabilitativi ha aperto nuove sedi un po' in tutta la nostra penisola tra cui i  Centri e annessi Servizi Territoriali di Lesmo (MB), Modena, Molfetta (Ba) e Termini Imerese (Pa), e le Sedi Territoriali di Roma, Napoli,  Padova, e dal 2020 anche Pisa e Novara.
L’obiettivo dell’Associazione, che nel 1998, viene riconosciuta dallo Stato come ONLUS è offrire alle famiglie e alle sfortunate persone disabili un miglioramento delle condizioni di salute, nonché un servizio affidabile e di qualità attraverso educatori professionali, fisioterapisti, infermieri, medici, e psicologi.
Numerosi sono anche i volontari impegnati ad offrire assistenza e sorrisi agli ospiti delle strutture.
La Lega del Filo d’Oro è da sempre impegnata nella raccolta fondi, nella comunicazione attraverso i mass-media e ricerca nella solidarietà, come ad esempio bomboniere solidali e lasciti testamentari, lo spone per migliorare il proprio operato.
Testimonial pubblici come Renzo Arbore e Neri Marcorè sono tutt’ora presenti nei ricordi di tutti.
Si possono effettuare donazioni attraverso un bonifico bancario, intestato a:
Lega del Filo d'Oro presso UniCredit SpA conto corrente bancario n. 000001014852 codice IBAN: IT05k0200837498000001014852.
Ricordo anche che si può donare il 5x1000 dell’ irpef, attraverso il codice 80003150424 nella dichiarazione dei redditi.
Foto e codici per effettuare donazioni autorizzati.
Simona Bagnoli