Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Con l'inizio di questo mese, inevitabile pensare l'arrivo delle belle giornate

06/02/2019 - AUTORE: Pietro Marino

Da qualche giorno è iniziato il mese di febbraio, abbiamo voltato una pagina del calendario, un mese che conta meno giorni di altri ma nonostante tutto un mese che farà ancora freddo secondo le previsioni meteo Dice un proverbio che febbraio è corto e amaro. E' sicuramente difficile stabilire con esattezza quale sia il periodo più freddo dell'Inverno in Italia, anche perché ciò dipende da ogni singola località ed ovviamente varia di anno in anno. Certo, ogni stagione ha il suo fascino ma quando gli autunni sono piovosi e gli inverni rigidi, è normale avere voglia di luce e tepore per vivere più tempo all’aria aperta. Ma non è solo la voglia di luce a farci porre questa domanda, si tratta anche di necessità (pensiamo a chi viaggia, a chi pratica sport all’aperto, a chi coltiva etc). Si tratta di un mese perfetto per depurare l’organismo dagli eccessi dell’inverno e delle feste e per iniziare a risvegliarlo in vista della primavera.
Quindi con il mese di febbraio, le ore di luce che a partire da quello che è il giorno più corto dell’anno vanno via via ad aumentare fino ad arrivare a quello che è il giorno più lungo per poi riaccorciarsi nuovamente e riprendere il ciclo. Febbraio è il mese giusto per iniziare a pensare al proprio giardino e alle proprie piante. Nonostante il freddo e i pericoli di gelate, la lista delle cose da fare è comunque abbastanza ricca. Si tratta per lo più di fasi preliminari, di preparativi. Infatti, prima dell’arrivo della primavera, è importante eseguire tutte le operazioni di pulitura, di lavoro del terreno e di concimazione, di potatura e semina delle piante che possono fiorire in primavera. Soprattutto se si vuole arrivare in forma e più tonici in estate, quando ci si scopre un po’ di più e certi difetti non potranno più essere celati dietro panatoli e cappotti, il mese di febbraio è l’ideale per iniziare un allenamento leggero ma costante per arrivare ad ottenere dei risultati abbastanza soddisfacenti nei mesi estivi. Non è solo questione estetica ma anche mentale per affrontare al meglio il cambio di stagione. Ovviamente varia da regione a regione, le giornate tendono ad allungarsi ed inevitabilmente anche le temperature sono generalmente in lieve, ma graduale aumento. Al di là del significato religioso la Candelora, che si collega ai giorni della Merla, segna i cambiamenti climatici, la fine dell’inverno e l’approssimarsi della primavera. È un periodo adatto per fertilizzare i terreni e compiere le varie attività determinanti per l’annata agricola. La Candelora, secondo una vecchia tradizione è anche l’ultima giornata per smontare il presepe e si portava un pezzetto del materiale utilizzato per la costruzione a bruciare sul fuoco dedicato a Sant’Antonio. In ogni caso è ancora lontano per godere le belle giornate di sole tiepido , ma sognare ci aiuta a trascorrere quest’ultimo colpo di coda invernale e soprattutto di giornate fredde.

Piero