I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
Hai diritto all' IVA al 4%
Servizio Clienti (+39) 055.36.05.62

Come per magia la natura si risveglia

04/03/2019 - AUTORE: Pietro Marino

Se è vero che la primavera meteorologica comincia il 1 Marzo è anche vero che il mese per eccellenza più pazzo dell'anno ha collezionato numerosi eccessi termici sia in positivo che in negativo nel corso della sua storia. Il mese di Marzo , è un mese gradito da tutti per la fine dell’inverno e del freddo pungente, le giornate si allungano e la natura inizia il suo risveglio. Stessa cosa si può dire per Aprile che pur essendo lontano dall'inverno ha visto diversi episodi di gelo e neve tardivi, anche recenti sull'Italia. Una rondine non fa primavera dice il famoso detto e non potrebbe essere più vero. Affinché una stagione, qualunque essa sia, entri nel vivo della sua espressione occorre del tempo e qualche timido segnale non deve mai essere confuso con un suo inizio prorompente. Marzo un mese pieno di eventi, la Giornata internazionale della donna ricorre l'8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo. Con la fine della guerra, l'8 marzo 1946 fu celebrato in tutta l'Italia e vide la prima comparsa del suo simbolo, la mimosa, che fiorisce tra febbraio e marzo. L'8 marzo 1972 la giornata della donna a Roma si tenne in piazza Campo de' Fiori. Marzo è un mese di cambiamento, la natura si prepara ad un cambiamenti di rinascita, si allungano le giornate il clima diventa mite e le piante si preparano a germogliare.
Ci sono, però, due momenti all'anno in cui giorno e notte hanno la stessa durata: l'equinozio di primavera e quello d'autunno. Non a caso, la parola "equinozio" deriva dal latino " equi-noctis " e significa "notte uguale”. Infatti, in quei giorni il giorno e la notte durano 12 ore l'uno. In astronomia si definiscono equinozi i due istanti nel corso dell'anno in cui il Sole si trova perpendicolare alla linea dell'equatore, ossia proprio sopra di essa. Quindi come su detto nella stagione primaverile che inizierà dal 21 marzo dopodiché di giorno in giorno la temperatura salirà un poco, sbocceranno le gemme, che diventeranno foglie dal colore verde tenero, i prati e i rami si riempiranno di fiori e gli uccellini canteranno sempre più allegri. La natura si sveglia e le giornate si allungano. Tra poco più di tre settimane, esattamente domenica 31 Marzo, sposteremo in avanti le lancette di un'ora. Quindi se l'orologio segnerà le 2.00 noi la lancetta la metteremo sulle 3.00 ma potrebbe essere l'ultima volta. Tra poco più di tre settimane, esattamente domenica 31 Marzo, sposteremo in avanti le lancette di un'ora. Quindi se l'orologio segnerà le 2.00 noi la lancetta la metteremo sulle 3.00 ma potrebbe essere l'ultima volta. Tra le ragioni che hanno portato la Commissione a proporre di cambiare il regime dell'orario è il fatto che i risparmi di energia attribuibili all'adozione dell'ora legale sarebbero limitati o comunque trascurabili. Marzo è il mese in cui entra la primavera e la tavola comincia, lentamente, a colorarsi e profumarsi dei frutti e delle verdure di questa nuova stagione, ma è ancora un buon periodo per approfittare delle qualità nutritive dei prodotti tipicamente invernali. Nel carrello della spesa di marzo non possono mancare tutti quei frutti che abbiamo già mangiato per tutta la stagione fredda, cioè mele, pere e kiwi; approfittiamone per beneficiare ancora delle loro proprietà nutritive.
Piero