Progetto Voci nel vento

Articolo scritto il 10 maggio 2007 da Roberto Poppi Commenti

Voci nel Vento è un grande progetto a medio e lungo termine (4/5 anni) dedicato a ragazzi disabili. Pone al
centro della propria attività i giovani che, a seguito di gravi incidenti, si trovano ad affrontare la disabilità. La
loro dura strada per ricostruirsi una vita ha come punto di forza fondamentale il lavoro.
Nasce dall’idea di Mario Zamboni (direttore del sito Vento Sociale Network) e Paolo Cioccia, alla cui memoria
è dedicato il progetto che prende le mosse dalla legge per la salvaguardia della vita dell’uomo in mare
(Convenzione di Londra sulla salvaguardia della vita umana in mare di cui alla legge 23 maggio 1980, n.313,
e successivi emendamenti di seguito denominata Convenzione Solas) che invita le strutture portuali ad avere
una propria stazione radio per l’assistenza all’uomo in mare.
Da qui si concretizza l’idea volta a garantire la formazione nell’ambito della comunicazione radiofonica per
un obiettivo di 100 giovani disabili, nell’arco di 4/5 anni al fine di favorirne l’impiego.
Una importante collaborazione è con l'Ospedale di Riabilitazione di Montecatone, struttura d’eccellenza in
ambito europeo. Da oltre 25 anni è specializzata nella riabilitazione di pazienti con gravi lesioni spinali e cerebrali.
La struttura di Montecatone ha individuato nel progetto Voci nel Vento i requisiti per:
> un processo di integrazione sociale e lavorativo di persone mielolese
> l’acquisizione, per la permanenza dei ragazzi a bordo della goletta, di competenze professionali
e pertanto si è resa disponibile alla divulgazione del progetto attraverso i mezzi a disposizione
Obiettivi di Voci nel Vento:
1. Organizzare Corsi di comunicazione di 1° e 2° livello per la selezione dei candidati. Il 1° livello organizzato
da Voci nel Vento, il 2° livello organizzato presso le scuole della Marina Militare
2. Retribuire per un anno i giovani selezionati c/o le strutture portuali che aderiscono al progetto per completare
la formazione e l’indirizzo lavorativo nel settore di riferimento e non (lavoro referenziato)
3. Lavorare al fianco delle istituzioni per favorire il percorso di legge ad hoc (v. Convenzione sopraccitata)
4. Destinare Il progetto intende affiancare l’Ospedale di Montecatone, contribuendo all’attività di ricerca
scientifica nel campo della mielolesione promossa dalla Fondazione Montecatone Onlus.